Regione Lazio,biblioteche Lazio,catalogo,OPAC,ebook,libri,lettura,ebook,wifi in biblioteca,Viterbo,Rieti,Roma,Latina,Frosinone,Bassa Sabina,Monti Lepini,Valle del Sacco,Bolsena,Sud Pontino

COMUNALE DI MAENZA

PIAZZA ROSA

- 04010 - MAENZA

07731722210

0773951188

Orari

Orario di apertura

dal 01/01 al 31/12

Lunedì:
10.00 - 11.00  / 16.00 - 18.00
Martedì:
10.00 - 11.00  / 16.00 - 18.00
Mercoledì:
10.00 - 11.00  / 16.00 - 18.00
Giovedì:
10.00 - 11.00  / 16.00 - 18.00
Venerdì:
10.00 - 11.00  / 16.00 - 18.00

Servizi

Note

Biblioteca intitolata dal 2012 ad Anita Zomparelli.

Alla Biblioteca Comunale di Maenza sono stati di recente destinati locali più grandi ed idonei, per una superficie di 103,26 mq utili al primo piano e di 60 mq posti al secondo piano (sup. totale destinata alla biblioteca: mq 163,26); l’intero palazzo è stato restaurato nel 2005, già sede municipale, è situato in piazza Rosa ed è denominato “Casa della Cultura”. E’ stato acquistato ed installato il sistema antitaccheggio e sono in via di allestimento i nuovi locali con gli arredi a disposizione, che devono essere integrati.

Il patrimonio della biblioteca ammonta oggi a circa 6.000 tra monografie e materiale audiovisivo.

La biblioteca è quindi oggi in grado di assumere un ruolo primario di organizzazione e aggregazione delle richieste informative in un progetto educativo e divulgativo di ampio respiro, alla cui realizzazione concorrono, con la biblioteca, la scuola e tutte le realtà di base presenti sul territorio, inclusi –se ritenuto necessario- soggetti privati di elevata professionalità cui affidare alcuni servizi e attività .
La biblioteca deve presentarsi quale spazio aperto e disponibile per un uso culturale comune che, oltre ai propri tradizionali servizi di informazione e documentazione, assolva anche la funzione di luogo di produzione culturale, divulgando tra i propri utenti una (ormai da tempo) mutata concezione dell’idea di biblioteca. Di conseguenza la sua organizzazione, la sua struttura e le modalità del suo funzionamento devono essere adeguatamente riformate e rinnovate per rendere il proprio patrimonio effettivamente “pubblico”, concorrere alla programmazione dell’intervento culturale ed educativo su tutto il territorio, rispondere ai modi e tempi in continua evoluzione per l’acquisizione di informazione: non solo libri, quindi!

Attualmente presso la biblioteca lavora un Assistente di Biblioteca (ed è in previsione per i prossimo anni il potenziamento del personale). Occorre dare una risposta sempre più adeguata alle esigenze degli utenti attraverso la formazione e l’aggiornamento degli operatori impegnati nella gestione dei sevizi culturali, attraverso corsi specifici da far svolgere da soggetti privati professionalmente preparati, in grado di formare e rendere idoneo al cambiamento il personale dipendente.