Regione Lazio,biblioteche Lazio,catalogo,OPAC,ebook,libri,lettura,ebook,wifi in biblioteca,Viterbo,Rieti,Roma,Latina,Frosinone,Bassa Sabina,Monti Lepini,Valle del Sacco,Bolsena,Sud Pontino

Veroli - Biblioteca Comunale

Piazza G. Trulli/ Largo della Catena

- 03029 - VEROLI

0775.230072

0775.230161

Paolo Scaccia Scarafoni

www.comune.veroli.fr.it

Orari

Riapertura a seguito della pandemia codiv-19

dal 19/05/2020 al 31/12/2020

Martedì:
09:00 - 14:00  / 15:00 - 18:00
Mercoledì:
09:00 - 14:00  / 15:00 - 18:00
Giovedì:
09:00 - 14:00  / 15:00 - 18:00
Venerdì:
09:00 - 14:00  / 15:00 - 18:00
Sabato:
09:00 - 13:00

Giorni di chiusura

  • 25/05/2020

Servizi

gratuito

Accesso disabili: Accesso totale

  • Ascensore

Quotidiani

Altre informazioni:

Il patrimonio della biblioteca è di 20.538 unità bibliografiche, di cui 19.413 catalogate in linea, 4 posti per la lettura contingentati per il Covid-19. Eroga servizi di consultazione, prestito locale-intersistemico-interbibliotecario, reference qualificato, informazioni bibliografiche, servizio internet, fotoriproduzione digitale del materiale bibliografico moderno sul quale non insistano diritti d'autore. N. B.: nel regime di riapertura a séguito della pandemia Covid 19, dal 19/5/2020 l’ingresso in biblioteca e il prestito sono soggetti a prenotazione via e-mail o telefonica e richiede l’uso di mascherina e igienizzazione delle mani; non potranno esservi contemporaneamente più di 4 utenti per volta all’interno dei locali, non sarà possibile la presa diretta delle unità bibliografiche da parte dell’utenza, a séguito di consultazione o prestito, il materiale bibliografico sarà tenuto in isolamento per 10 giorni.

 

 

 

 

 

La storia

Nata nel 1978 nell'edificio seminarile e con un iniziale ruolo sussidiario rispetto alla settecentesca Biblioteca Giovardiana, dal 2011 la Comunale di Veroli si è trasferita nei locali della Galleria della Catena, l'antico ospedale della Passione ristrutturato come sede di attività culturali. Qui la Biblioteca si sviluppa nella sala di consultazione generale, nella sala per i ragazzi e nell'emeroteca (che conserva le raccolte delle testate locali, messe a disposizione dal giornalista Egidio Cerelli). Oltre alle diverse dotazioni bibliografiche aggiornate di pubblica lettura, la Biblioteca comprende fondi di conservazione (Bisleti, secc. XV-XX) e d'interesse locale. Alla Biblioteca è abbinata la gestione dell’Archivio Storico Comunale, collocato nello stesso fabbricato e articolato nel fondo Preunitario (1277-1870) e Postunitario (1870-1979); a questi fondi sono aggregati alcuni archivi provenienti da altri enti: risaltano per antichità ed interesse quelli dell’Ospedale della Passione (secc. XIV-XX) e della famiglia Bisleti Pagliaroli (secc. XVI-XX). Inoltre l’edificio è dotato di ampi spazi espositivi, aula per conferenze e sala cinematografica.